News

Alla tavola dell’alleanza

Posted On giugno 11, 2014 at 1:26 pm by / No Comments


La tavola dell’alleanza è una performance dell’artista palermitana Daniela Papadia, tra arte, scienza, multiculturalità e spiritualità.
Al centro della scena, una tavola coperta da un arazzo, dove vi è ricamata tutta la mappatura del genoma umano, e che ospita 36 personalità del mondo scientifico e culturale internazionale, impegnate a dialogare intorno ad un banchetto. L’arazzo è stato ricamato da un gruppo di sei donne di diversa nazionalità, detenute all’interno del carcere di Rebibbia, di Roma, a testimonianza di una partecipazione ai lavori, dal valore fortemente simbolico e solidale.

In questo viaggio al centro dell’uomo, l’artista si avvale dell’aiuto e del Contributo Scientifico del Dott. Gianni Soldati, responsabile della ricerca presso la Fondazione Cellule Staminali Svizzera, e fondatore del Laboratorio di Diagnostica Molecolare di Lugano, Svizzera. La performance, curata da Sveva Manfredi Zavaglia con il sostegno della Galleria Anna Marra Contemporanea, è itinerante e prevede varie tappe in luoghi simbolici.  Un evento realizzato con il patrocinio del Ministero della Giustizia, Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, Pontificium Consilium Pro Familia.

La prima tappa della rappresentazione sarà il 12 giugno a Roma, la performance inizia dalle 19.30 alle 21.30, all’interno della Casa circondariale di Rebibbia con il coinvolgimento, tra gli altri, delle detenute che hanno contribuito alla realizzazione dell’arazzo. Impegnata ai fornelli ci sarà la straordinaria chef Cristina Bowerman della Glass Hostaria di Roma, stella Michelin 2010, che con il suo talento coordinerà un gruppo di detenuti nella realizzazione dei piatti.

Protagonista di questa particolare tavola anche la Tognazza Amata con i suoi vini, Tapioco e Antani che saranno abbinati dalla chef allo speciale menu. Un modo di sostenere l’arte e la solidarietà, una delle mission del mondo Tognazza.

 

Lascia un commento